closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Disney, una fiaba senza lieto fine. Chiudono gli store

Frozen. "Da Topolino a Malefica". Lo sciopero e la protesta in piazza dei 233 addetti italiani della multinazionale, che ha deciso di chiudere tutti i punti vendita europei fra cui i 15 italiani, liquidando la proprie società per dedicarsi al solo e-commerce. I sindacati confederali del commercio al loro fianco: "In tempi di pandemia è una pugnalata alle spalle".

La Disneyland californiana

La Disneyland californiana

“Da Topolino a Malefica”. E' un'immagine calzante quella che ieri ha accompagnato la protesta dei 233 fra lavoratrici e lavoratori dei 15 Disney Store italiani, che di qui a pochi giorni saranno chiusi, di punto in bianco, da una delle multinazionali per eccellenza. Questo dopo che, alla zitta, il 19 maggio scorso i vertici aziendali hanno messo in liquidazione la società, tagliandosi i ponti alle spalle e senza dare alcuna prospettiva o avanzare proposte per la tutela occupazionale La dismissione dell’intero perimetro di vendita in Italia, frutto di una strategia aziendale che ora si orienterà interamente sull' e-commerce, è stata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi