closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Diritti d’autore e libri di seconda mano

Express. La rubrica delle pagine culturali che fa il giro del mondo

Nella foto, Valeria Luiselli

Nella foto, Valeria Luiselli

Pochi ricordano che la parola fiction, così apparentemente radicata nella sfera anglofona, deriva dal latino fingere, che in origine indicava l’atto di plasmare la creta – dunque di dare forma, inventare (e spesso, anche se non sempre, contraffare). Lo rileva in un intervento sul Guardian la scrittrice messicana Valeria Luiselli, sottolineando quanto la narrativa sia stata di conforto a lei e a tanti in questo periodo così complicato della nostra vita individuale e collettiva. «La fiction è simile a un’intuizione corporea o a una conoscenza incarnata, qualcosa che sentiamo quando le nostre menti riescono a perforare le maglie del presente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi