closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Dimenticato Vanunu, l’uomo che rivelò il nucleare segreto di Israele

Atomica. Il tecnico nucleare israeliano ha pagato con 18 anni di carcere l'aver denunciato le produzioni militari nella centrale di Dimona e il possesso da parte di Israele dell'arma atomica. Un arsenale su cui la comunità internazionali non ha mai voluto indagare

L'articolo pubblicato nel 1986 dal Sunday Times grazie alle rivelazioni di Vanunu

L'articolo pubblicato nel 1986 dal Sunday Times grazie alle rivelazioni di Vanunu

‎«Con voi italiani non ci parlo» ci dice sorridendo Mordechai Vanunu ‎incontrandoci per strada a Gerusalemme Est, la zona palestinese, dove l'ex tecnico ‎nucleare israeliano vive dal 2004, da quando è uscito, dopo 18 anni, dal carcere ‎di Shikma. Scherza Vanunu ma fino ad un certo punto. Le condizioni del suo ‎rilascio gli impongono da 14 anni di non dare interviste e neppure di parlare ai ‎giornalisti. Altrimenti tornerà in prigione e i giornalisti stranieri saranno subito ‎espulsi. E dell'Italia Vanunu non può certo avere una buona opinione. Nel 1986 il ‎Mossad lo attirò in una trappola a Roma e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi