closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Dentro la Milano dei «Perdenti» di Gianluca Ferraris

Noir. Esce per Piemme la prima indagine dell’avvocato Ligas. Un romanzo che mostra come lo scrittore genovese sia in grado di cogliere l’essenza del crimine, spietato nella sua crudezza, terribile nella sua infamia, triste nella sua composizione umana

C’è una Milano spietata, città di contrasti dove il risvolto del patinato è l’anima dei suoi abitanti, e c’è un avvocato che la interpreta in pieno, che quasi si trasforma in essa mentre ingolla alcol e cerca la lucidità per tirare avanti. C’è un delitto e ci sono per lo più dei dannati che ci girano intorno. Gianluca Ferraris ha alle spalle una trilogia «gialla» (pubblicata da Novecento) e con Piemme ne I Perdenti, la prima indagine dell’avvocato Ligas (pp. 320, euro 19) si ripropone come scrittore in grado di cogliere l’essenza del crimine, spietato nella sua crudezza, terribile nella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.