closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

«Democrazia diretta», da Atene a Berlinguer

Lessico politico. La democrazia consiliarista vuole il controllo continuo e diretto degli elettori sugli eletti, e l’eventuale revoca del delegato «infedele». Oggi anche si parla di mandato imperativo, ma lo si vorrebbe applicare al parlamento di matrice liberaldemocratica, dove vige invece il principio del parlamento specchio del paese, eletto da indistinti «cittadini» (aspetti questi sui quali bisognerà tornare a proposito della «democrazia parlamentare»)

Si fa un gran parlare di democrazia diretta, intendendo spesso la consultazione via internet, una delle maggiori novità introdotte nel panorama politico dal M5s. La democrazia diretta in realtà ha una storia antica.Con tale espressione si è a lungo inteso un tipo di pronunciamento espresso direttamente da soggetti riuniti in assemblea, senza l’intermediazione di rappresentanti. Sono state forme di democrazia diretta l’assemblea («ecclesia») nella antica Atene, l’assemblea dei cittadini nei comuni medievali, o la democrazia teorizzata da Rousseau a partire dall’esempio (idealizzato) della sua Ginevra. Una variante di crescente successo della democrazia diretta è poi stata quella referendaria, adottata in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.