closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Daniela Ceselli, il passionale e ostinato processo della scrittura

Cinema. Parla la sceneggiatrice e docente, che al Premio Solinas ha partecipato nel 1990. «E' fondamentale - spiega - la flessibilità, la capacità di prendere spunti e input dall'ambiente circostante»

Daniela Ceselli

Daniela Ceselli

Al Premio Solinas Daniela Ceselli ha partecipato nel 1990, quando arrivò in finale con un soggetto scritto insieme a Melania Mazzucco, RH negativo. Erano i primissimi anni del Premio intitolato allo sceneggiatore sardo: «In commissione - ricorda lei - c’erano Age e Scarpelli», ed erano gli anni in cui il concorso non era ancora mai stato sradicato dalla sua isola: La Maddalena. Da quel momento Daniela Ceselli - anche docente di cinema alla Sapienza - ha firmato molte sceneggiature: tra le altre, insieme a Marco Bellocchio, quelle di Buongiorno notte e Vincere, oltre a quelle di entrambi i film di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.