closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Dall’enclave delle ancelle rosse il monito di Margaret Atwood

A teatro. Lettura dal «Racconto dell'ancella» nell'adattamento radiofonico di Loredana Liperini ad opera dell'attrice Viola Graziosi

Una scena dalla serie «The Handmaid's Tale»

Una scena dalla serie «The Handmaid's Tale»

Se n’è tornato a parlare sull’onda delle presidenziali Usa, di Margaret Atwood e del suo Racconto dell’ancella. La misoginia del candidato Trump si rispecchiava nel romanzo distopico della scrittrice ambientalista canadese, classe 1939, da cui proprio nei giorni di quell’incredibile scalata alla Casa Bianca la Hulu stava traendo l’omonima fortunatissima fiction tv. Coincidenza, forse non casuale, che ha portato successo e premi alla produzione (da aprile è in uscita la seconda serie), risveglio dell’orgoglio femminista e un crescente dibattito nella società civile, sfociato nel contrattacco del Me too. Pubblicato nel 1985 (riedizione italiana Ponte alle Grazie, 2017), Atwood descrive una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.