closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Dalla canna all’eroina, un luogo comune senza fondamento

Droghe. Quello che è necessario nel nostro paese è che il dibattito su questo tema venga ricondotto in una dimensione di confronto scientifico e razionale

Quello del passaggio dalle droghe leggere alle pesanti è uno degli argomenti più utilizzati dai proibizionisti italiani. L’ultimo a rispolverato, nelle settimane scorse, è stato l’ex presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani: «Quelli che fanno uso di droghe pesanti hanno iniziato facendosi una canna». Così commentando la sentenza delle Sezioni unite della Cassazione che decriminalizza la coltivazione di cannabis per uso personale. Quello della «cannabis porta di tutte le droghe» è un argomento che sopravvive agli anni, attraversa le stagioni, è rivendicato da politici di ogni colore, conquista titoli nelle maggiori testate giornalistiche, e la sua diffusione - nei bar,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.