closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Dal verde al nero, la Lega verso l’ultradestra nel nome di Le Pen

Manifestazione della Lega

Manifestazione della Lega

C’era una volta Roma ladrona. Questo, prima che la Lega riempisse di manifesti con il faccione di Mario Borghezio anche le strade della capitale e che lo stesso europarlamentare del Carroccio, noto per il suo passato neofascista e per il suo presente di leader xenofobo, si candidasse nella circoscrizione dell’Italia centrale. L’ambizione, lo ha spiegato lo stesso Borghezio, «è far diventare la Lega un partito nazionale», puntando in particolare sull’elettorato di quella che fu la “destra sociale”. La campagna leghista per le europee, si basa del resto su slogan come «Basta euro, basta immigrati, prima gli italiani», che non sfigurerebbero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi