closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cucchi, domani le sentenze. Depistaggio, cambia il giudice

Roma. Si conclude il processo ai medici e quello ai carabinieri responsabili del pestaggio. Il magistrato Bona Galvagno ammette di non essere idoneo a giudicare i graduati dell’Arma

L’udienza di ieri del processo bis nell’aula bunker di Rebibbia. Al centro: il padre di Stefano Cucchi, Giovanni

L’udienza di ieri del processo bis nell’aula bunker di Rebibbia. Al centro: il padre di Stefano Cucchi, Giovanni

Ha ammesso egli stesso di essere un ex carabiniere in congedo e dunque di non essere idoneo a giudicare gli otto graduati dell’Arma accusati a vario titolo di aver coperto la verità e di aver depistato le indagini sulla morte di Stefano Cucchi. Perciò il giudice Federico Bona Galvagno si è astenuto, ieri, accettando l’istanza avanzata dalla famiglia del giovane geometra romano. A questo punto il processo inizierà il 16 dicembre prossimo, ma già si prevede una temperatura altissima nelle aule di Piazzale Clodio dove i difensori del generale Alessandro Casarsa, il più alto in grado degli otto imputati, hanno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.