closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Crisi energetica, Raúl Castro chiama Putin

Cuba. Con le difficoltà di bilancio e la crisi in Venezuela, corsa contro il tempo. Anche verso nuovi giacimenti e fonti rinnovabili

Nella foto Raul Castro

Nella foto Raul Castro

La grave crisi economico, sociale e politica del Venezuela provoca già i primi danni collaterali. A Cuba , dove il taglio delle forniture di greggio - del 40% secondo l’agenzia Reuters - deciso qualche mese fa da Caracas ha precipitato l’isola in una pericolosa crisi energetica. Tanto che il presidente Raúl Castro ha dovuto rivolgersi all’amico e collega russo Vladimir Putin per chiedergli di garantire in futuro una fornitura stabile di greggio e gas a Cuba. Naturalmente a condizioni favorevoli, sia per i prezzi che per i finanziamenti. Dalle informazioni fornite da un’agenzia specializzata in questioni energetiche, nella sua missiva...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.