closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Crescono i costi Tav, Lupi ci ha messo la firma

Spese lievitate. Secondo l’accordo del 30 gennaio del 2012 l’Italia deve sobbarcarsi il 57,9% dell'onere

La Tav, a queste condizioni, non s’ha da fare. A pronunciarlo è il politico che più si è speso per la realizzazione dell’opera: il senatore Pd Stefano Esposito. Pasdaran, ultras del Tav, sono solo alcuni degli epiteti che hanno accompagnato il suo nome nelle cronache di questi anni. In ogni momento, più o meno topico, non è mai mancato un suo commento. Sempre nelle stessa direzione: ostinata e favorevole. Succede, però, che un giorno spunti il Contratto di programma Rfi 2012-2016, firmato l’8 agosto dal ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, e dall’amministratore delegato di Fs, Michele Elia. All’interno, i costi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.