closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Cratere è una preghiera, Michele Schiavino

Il film. Un progetto in progress per raccontare il terremoto del 1980

«Ad un tratto la verità brutale ristabilisce il rapporto tra me e la realtà. Quei nidi di vespe sfondati sono case, abitazioni, o meglio lo erano», scriveva Alberto Moravia in un articolo intitolato Ho visto morire il Sud all’indomani del terremoto di proporzioni catastrofiche che il 23 novembre 1980 in 90 secondi circa squassò l'Irpinia e non solo con un epicentro tra Teora, Castelnuovo di Conza e Conza della Campania (con Laviano, Lioni, Sant'Angelo dei Lombardi, Senerchia, Calabritto e Santomenna i comuni più duramente colpiti). 40 anni di una ricorrenza - che si tratti di un evento positivo o negativo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.