closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Coste d’Italia, il pericolo erosione non viene dal mare

L’Italia ha ottomila chilometri di coste: la metà circa di queste è costituita da spiagge di sabbia o piccoli ciottoli, l’altra metà è costituita da coste rocciose. Purtroppo quasi tutte le spiagge, che hanno un grande valore estetico e biologico, di anno in anno si accorciano; dall’inizio del Novecento l’Italia, rispetto ad una superficie totale di circa 300.000.chilometri quadrati, ha perduto da 200 a 400 chilometri quadrati di coste sabbiose, si è «ristretta», di un millesimo della sua superficie. Le onde marine provocate dal vento battono le spiagge e ne spostano continuamente la sabbia e, nello stesso tempo le spiagge...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi