closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Contro la sicurezza, con l’aggravante del futile motivo

Morti da profitto. Negli anni ’70, i lavoratori del gruppo omogeneo di rischio costruivano, senza delega ai sindacati, vertenze per salute e sicurezza, individuando gli interventi adatti

L’allora PM Felice Casson così chiudeva la lista degli imputati e delle imputazioni nel rinvio a processo di Porto Marghera, per le morti operaie da cloruro di vinile e per l’ecocidio della Laguna di Venezia: “con l’aggravante del futile motivo: il profitto”. La Procuratrice di Verbania ha espresso lo stesso concetto, con parole diverse, nel caso del crimine della funivia del Mottarone davanti all’evidenza della esclusione, con i “forchettoni”, dei freni di emergenza della cabina la cui attivazione avrebbe salvato 14 persone. E’ una “linea rossa” in cui si intrecciano abusi, arroganza, violazione delle norme e il dolore delle vittime...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.