closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Contagio in classe, esperti divisi. «La vera falla è la mancanza dei dati»

Scuola. Sulla sicurezza delle scuole gli esperti sono divisi. Per l’Iss sono «relativamente sicure», ma le ricerche internazionali vanno nella direzione opposta. Il ricercatore Alessandro Ferretti: «la vera falla è la mancanza dei dati»

Il liceo scientifico Isacco Newton di Roma

Il liceo scientifico Isacco Newton di Roma

Nelle dodici regioni «arancione» è vietato pranzare al ristorante, perché togliersi la mascherina al chiuso in luoghi affollati è ritenuto pericoloso. Ma in un’aula scolastica, dove a causa degli orari scaglionati docenti e alunni delle scuole superiori rimangono fino al pomeriggio, si può fare. È una delle tante contraddizioni tra cui si devono arrangiare presidi, docenti e studenti delle nostre scuole, cercando di capire se la loro scuola è sicura. In materia, le opinioni degli esperti sono variegate, perché un’indagine specifica ed esaustiva, più volte promessa dagli scienziati del Cts e dal ministero dell’Istruzione, non è mai stata realizzata. Sulla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi