closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Condannato per empietà, morto per intransigenza…

Storia greca: Socrate. In "Processo a Socrate" (Laterza) Mauro Bonazzi conduce un’indagine sulla fine del filosofo greco: tra fonti antiche, tradizione e fortuna simbolico-esistenziale

Reyer van Blommendael, Xantippe dousing Socrates, Strasburgo, Musée des Beaux-Arts

Reyer van Blommendael, Xantippe dousing Socrates, Strasburgo, Musée des Beaux-Arts

Non vi è processo della storia antica greco-romana che possa competere per fama con quello a Socrate, svoltosi ad Atene nel 399 a.C. Molta della importanza attribuita in seguito a questo evento è legata alla conseguenza diretta della condanna con cui esso si concluse: la morte del filosofo, costretto a bere la cicuta in carcere, dopo aver conversato, pacatamente e a lungo, sull’immortalità dell’anima con amici e discepoli, secondo l’indimenticabile immagine che ci regala il Fedone di Platone. Questa morte affrontata con tanta serenità e compostezza diventerà un modello per tanti altri intellettuali in conflitto con l’ordine politico esistente: da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi