closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Con o contro il sindaco Merola? Sel dilaniata

Sinistra bolognese. 60 iscritti annunciano un documento per rompere con il Pd, scoppia la guerra interna al partito di Vendola. Mentre proseguono le trattative per arrivare alla creazione di una lista civica unitaria

A Bologna Sinistra ecologia e libertà è allo sfascio. Il principale alleato del Pd al governo della città è ormai dilaniato da una guerra che nessuno fa più lo sforzo di tenere nascosta. 60 iscritti si sono autoconvocati per giovedì prossimo, presenteranno un documento per rompere con il Pd e cercare di creare un'alternativa al governo del sindaco Virginio Merola. Tra gli autoconvocati il capogruppo di Sel in Regione Igor Taruffi, la capogruppo in Comune Cahty La Torre, i due membri dell’assemblea nazionale di Sel Federico Martelloni e Luca Basile. Una rivolta dentro al partito che arriva pochi giorni dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi