closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

«Con l’economia circolare si può riciclare e progettare»

Rifiuti. La Ue spinge per le etichette climatiche, indicare la carbon footprint sarebbe utile per gli acquisti di tutti i giorni

La plastica è ancora considerata dall’opinione pubblica tra i materiali più inquinanti. Largamente utilizzata negli imballaggi, viene sostituita ormai spesso da contenitori che all’occhio del consumatore appaiono più «naturali». Ma qual è l’effettiva sostenibilità del packaging plastico in un’ottica di riciclo? Per rispondere, l’università degli studi di Padova ha promosso un webinair dedicato. «Effettivamente la plastica inquina in tutte le fasi del proprio ciclo: estrazione, lavorazione, trasporto, smaltimento» - spiega il direttore generale Fabio Poles. «In Europa l’Italia occupa il secondo posto tra i paesi come domanda di materie plastiche, ma ancora il riciclo è inferiore al 50%». NELL’ECONOMIA CIRCOLARE...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi