closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Come possiamo colmare il deficit di rappresentanza?

Sinistra. Un quarto di secolo fa l’allora Partito Democratico della Sinistra (Pds) convocò nella Certosa di Pontignano cento personalità a discutere per un paio di giorni sul futuro della sinistra. Ora, al netto che parte dei protagonisti di allora sono tuttora impegnati a dibattere la versione aggiornata del tema, forse è il metodo che andrebbe recuperato, questa volta aprendo le porte, della Certosa o di qualunque altro luogo Covid permettendo, a un confronto assai più inclusivo di quella vitalità accennata

Un'opera di Renato Mambor

Un'opera di Renato Mambor

L’orizzonte è scomparso, denunciano sul manifesto del 19 dicembre Ardeni e Bonaga. Come se non avessimo più domani, somigliamo a nave nella nebbia ferma in rada senza prospettiva, e si suppone senza rotta. Galeotta Bologna, nel mio caso. Perché l’immagine della bonaccia di vento mi riporta a un esame di inglese con Gianni Celati e la lettura in originale della Linea d’ombra di Conrad. Quella era allegoria del passaggio alla maturità, più o meno. Qui l’immagine piega sulla perdita di futuro, sacrificato al primato di altri, tecnologia in testa. Che poi in quest’anno nuovo, dove saremo perseguitati dal genio fiorentino...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi