closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Lavoro

Coltivatori italiani invasi dal latte estero

In piazza. Coldiretti allestisce una mungitura pubblica per denunciare la crisi del settore: «Chiudono 4 stalle al giorno, mozzarelle dall’Est». Dal 2008 persi 32 mila posti: solo 35 centesimi al litro il prezzo riconosciuto ai produttori

Mucche e maximungiture nelle principali piazze italiane per sensibilizzare l’opinione pubblica al problema del latte: Coldiretti ha deciso di attirare in questo modo l’attenzione su un settore che a detta degli agricoltori è sempre più in sofferenza. Dall’inizio della crisi, spiegano i coltivatori nel dossier L’attacco alle stalle italiane, è stata chiusa una stalla italiana su cinque, con la perdita di 32 mila posti di lavoro e «il rischio concreto della scomparsa del latte italiano e dei prestigiosi formaggi made in Italy, con effetti drammatici anche sulla sicurezza alimentare e sul presidio ambientale». «Attacco», con quel suo vago sapore di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi