closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Colpo di spugna sulla strage ferroviaria di Viareggio

Né verità né giustizia. La Cassazione cancella l'aggravante della violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro, prescrivendo così l'omicidio colposo plurimo per i vertici di gruppo Fs, Rfi e Trenitalia, Mauro Moretti in testa. Appello bis per il solo disastro ferroviario. Grande amarezza dei familiari delle 32 vittime. Daniela Rombi: "Lo stesso dolore di quando è morta mia figlia Emanuela. Oggi li hanno riammazzati tutti".

I familiari delle 32 vittime con le foto dei loro cari

I familiari delle 32 vittime con le foto dei loro cari

“Per come vanno le cose in questo paese, è già tanto che non li abbiano assolti subito”. Sono gonfie di amarezza le parole di un familiare delle 32 vittime della strage ferroviaria di Viareggio, di fronte alla sentenza della Quarta sezione penale della Cassazione che, di fatto, smentisce i giudizi del Tribunale di Lucca e della Corte di Appello di Firenze, escludendo l'aggravante della violazione delle norme sulla sicurezza nel lavoro in quello che è stato il disastro ferroviario più grave del dopoguerra. L'approfondito j'accuse di ben 95mila pagine sulle scarsissime misure di sicurezza nella circolazione delle merci pericolose lungo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi