closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Colpi di manganello fra corpi e parole: la violenza dell’ordine

A teatro. «Bros», il nuovo spettacolo di Romeo Castellucci, una riflessione sui meccanismi del potere. Sul palco venti personaggi, a cui è stata consegnata una divisa da poliziotto

«Bros» di Romeo Castellucci

«Bros» di Romeo Castellucci

Un vecchio e un bambino si presero per mano e andarono insieme a raccogliere gli applausi, al termine del conturbante Bros di Romeo Castellucci. L’inizio e la fine, l’alfa l’omega si potrebbe dire, entro cui è racchiuso lo spettacolo, evento conclusivo del festival internazionale diretto da Paola Tripoli al LAC, acronimo che sta per Lugano Arte e Cultura. Una sorta di Beaubourg ticinese affacciato sul lago, bello e freddo abbastanza da creare un sano contrasto con il calore del teatro. Al centro della nuova creazione dell’artefice della Societas ci sono però la ventina e più di «uomini dalla strada» reclutati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.