closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Colombia, oggi prima prova di dialogo tra protesta e Duque

Il primo passo è quello di porre fine alla repressione. nel frattempo il governo ha già sostenuto una decina di quelli che ha chiamato «Encuentros para avanzar en lo fundamental», quasi tutti con le élite, nei quali è naturalmente il presidente Duque a decidere cosa sia «fondamentale»

È tutto pronto per l'incontro di domani tra il governo Duque e il Comité del paro, a cui appartengono molte delle forze popolari mobilitate da 12 giorni consecutivi. Ma è assai improbabile che sia risolutivo. Già il fatto che non sia stato possibile anticiparlo, malgrado i 26 morti accertati e i problemi di rifornimento registrati in 13 città per effetto dei blocchi stradali realizzati dai manifestanti, la dice lunga sulla volontà del governo di prestare seriamente ascolto alle rivendicazioni popolari. Tanto più che nel frattempo il governo ha già sostenuto una decina di quelli che ha chiamato «Encuentros para avanzar...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.