closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Colombia e Farc, storico accordo

Colloqui di pace all'Avana. Al termine delle ostilità, nel quadro del Diritto internazionale umanitario, lo Stato colombiano applicherà un'amnistia per i reati politici, escludendo però i delitti di lesa umanità, lo stupro, il genocidio, la tortura e l'espulsione e la sparizione forzata, le esecuzioni extragiudiziarie.

Il passo più importante verso una soluzione politica del conflitto armato. All'Avana, i rappresentanti del governo colombiano di Manuel Santos e quelli della guerriglia marxista delle Forze armate rivoluzionarie (Farc) hanno firmato uno storico accordo: l'ultimo punto su giustizia e riparazione delle vittime, considerato quello su spinoso. A settembre, le parti avevano concluso i negoziato sul tema della giustizia di transizione, e una simbolica foto tra Santos, il leader delle Farc Timoshenko e il presidente cubano Raul Castro era stata scattata all'Avana. Si tratta del quarto asse dei negoziati, iniziati nel 2012 con il patrocinio della Norvegia e del Venezuela....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi