closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Coco Maria: «Non mi sento una dj ma un’esploratrice di emozioni»

Incontri. Parla l’artista messicana tra i protagonisti del festival Jazz Re:found nel Monferrato. Dalle jam session casalinghe alla consolle e le frequenze di WorldWide Fm

Coco Maria

Coco Maria

C’è sempre un modo in cui si forma un’attitudine musicale che ha a che fare con l’origine sociale. Più precisamente con il capitale culturale (o sotto-culturale) di cui dispone la famiglia d’origine. Ana Lucia, meglio conosciuta come Coco Maria ha preso dal padre l’interesse per la musica, un ingegnere che è anche un musicista autodidatta.«Ho cominciato a Londra a selezionare musica per amici perché ero circondata da musicisti, il mio fidanzato di allora aveva una band e così ho cominciato con pochi dischi che poi sono diventati via via sempre di più..». Comincia a raccontarsi dopo un raffinato dj set...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.