closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Cirinnà: «Grazie al premier. Ora sarà battaglia in Aula»

Intervista. La senatrice dem: "Non ci sono altre mediazioni possibili". I dubbiosi del Pd? "Non credo che ci saranno defezioni nei voti"

Monica Cirinnà

Monica Cirinnà

«Dal Presidente Draghi parole altissime e sagge, che ci confortano. Siamo uno stato laico, che legifera senza interferenze esterne. Mi sento di ringraziarlo». Monica Cirinnà, senatrice Pd e madre delle unioni civili, non si aspettava parole così forti dal premier sulla legge Zan. Un discorso che ridà fiato ai difensori della legge contro l’omotransfobia dopo la botta arrivata mercoledì dal Vaticano. L’ha stupita l’intervento diretto della Santa sede? Mi ha molto sorpreso, non era mai accaduto prima, neppure su aborto, divorzio e unioni civili. Era intervenuta la Cei, anche in modo pesante, non lo Stato Vaticano. Qui è come se...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.