closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cinema Palazzo, due trattative dopo lo sgombero

Notte a San Lorenzo. La giunta capitolina approva una memoria per acquisire l'edificio e mantenerne la vocazione culturale. Anche la Regione Lazio impegnata nella ricerca di una soluzione attraverso uno scambio di immobili

Una delle tante iniziative in piazza dei Sanniti dopo lo sgombero

Una delle tante iniziative in piazza dei Sanniti dopo lo sgombero

«È possibile che un’esperienza come questa finisca solo per tutelare una proprietà privata?», chiede l’architetta e urbanista Rossella Marchini. Alle sue spalle ci sono le due saracinesche abbassate e murate dall’interno del Nuovo Cinema Palazzo, sgomberato il 25 novembre scorso dopo quasi dieci anni di autogestione. Superare la proprietà privata è lo scoglio principale per restituire al quartiere San Lorenzo e alla città di Roma uno spazio diventato negli anni un polo culturale riconosciuto e un luogo di incontro tra realtà sociali, politiche, sportive, associazionistiche. «Le trattative aperte sono due», dicono gli attivisti durante la conferenza stampa-dibattito tenuta ieri. Intervengono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi