closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Cinema e donne, un laboratorio oltre i confini

Festival. Violenza, discriminazione, i ruoli, le scelte, le trasgressioni: un osservatorio della condizione femminile in stato di allarme

da

da "Qualcosa di noi" di Wilma Labate

Persona, nel senso latino di maschera, è il titolo di un celebre film di Ingmar Bergman che mette a confronto due donne di diversa estrazione sociale: un’attrice affermata che si rifiuta di parlare ed un’infermiera che l’assiste. Malgrado l’antagonismo ed una rete complessa di reciproche pulsioni, le due donne finiscono con l’assomigliarsi in una sorta di fusionalità fotografica. «Persona» è anche il titolo scelto quest’anno dal Festival di Cinema e Donne di Firenze giunto alla sua 37° edizione, conclusasi due giorni fa. È un festival nato sull’onda del femminismo degli anni ’70, che perdura nel tempo sfidando l’antifemminismo e il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.