closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Chris Marker, uno scrittore multimediale

Vertigine dello sguardo. La sua opera presenta un intreccio continuo sospeso tra tecnologie e linguaggi, è un’opera che esplora e include molti media

A Mosca, al Simposio sull’eredità di Dziga Vertov (1992), le donne e gli «uomini con la macchina da presa», compreso Chris Marker, hanno quasi tutti una piccola handycam. Quando le Hi8 saranno sostituite dalle videocamere digitali Marker designerà il mini-DV, dalle iniziali (Digital Video), come «un omaggio involontario a Dziga Vertov»; a quelle utopie e a quelle lontane, piccole cineprese. Fin dai testi degli anni ’40 e ’50 Marker mostra un profondo interesse per un futuro in cui filmare e scrivere sarebbero state operazioni ugualmente praticabili, per le innovazioni tecnologiche, dall’ampliamento della superficie di proiezione al tentativo di visioni in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.