closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Don Vinicio Albanesi: «Chiarissima la matrice razzista»

Don Vinicio Albanesi

Don Vinicio Albanesi

Don Vinicio Albanesi non si ferma un attimo. Telefonate, incontri, problemi che si accavallano. L'omicidio di Emmanuel Chidi Namdi è l'ennesima mina in un campo la cui quotidianità è già difficile per definizione. Prete di frontiera, presidente della Comunità di Capodarco e presidente della Fondazione Caritas in Veritate che dà accoglienza a 150 rifugiati e richiedenti asilo. Mattinata istituzionale dietro al ministro dell'Interno Angelino Alfano - arrivato in città per presiedere il Comitato per l'ordine e la sicurezza in Prefettura - poi domande, interviste, telecamere sempre accese. Il giorno dopo l'aggressione di via Veneto, don Albanesi è subito sceso in campo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.