closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Chi non è d’accordo con i permessi trovi il coraggio di far saltare Schengen»

Intervista al viceministro degli Esteri Mario Giro. «Non possiamo sentirci in colpa perché salviamo le persone. La responsabilità dei migranti deve essere condivisa da tutti gli Stati membri dell’Unione»

Viceministro degli Esteri Mario Giro, si parla della possibilità di rilasciare ai migranti permessi di soggiorno temporanei. Il governo sta pensando a tutte le possibilità. Alcune sono state messe in campo, altre fanno parte della dialettica con l'Unione europea. Stiamo facendo un braccio di ferro e tutte le nostre buone ragioni possono essere messe in campo. Dal punto di vista giuridico contestiamo che si possa utilizzare in maniera così cieca l'articolo 13 dell'accordo di Dublino III che prevede che i migranti devono restare nel Paese in cui sono entrati illegalmente, perché queste persone che salviamo non entrano illegalmente, ma sono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.