closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Cendrars, avventure conturbanti della libido

Novecento francese. Dalla Russia zarista agli indios dell’Orinoco: nuova versione Adelphi per «Moravagine» (1926), il misogino e sadico romanzo di Blaise Cendrars

Fernand Léger,  The man in the blue hat, 1937

Fernand Léger, The man in the blue hat, 1937

«Io non intingo la penna in un calamaio ma nella vita» scrisse Blaise Cendrars (1887-1961), pseudonimo di Frédéric Louis Sauser, nelle Rapsodie gitane. Nato nella Svizzera romanda, sorta di Django Reinhardt della poesia, funambolo di una parola coniugata a vicende biografiche avventurose e spesso grottesche, Cendrars riuscì, attraverso la pubblicazione di libri capitali come Les Pâques à New York (1912), La prose du Transsibérien et de la Petite Jeanne de France (’13) e Dix-neuf poèmes élastiques (’19), a sovvertire i canoni della lirica novecentesca francese, avvicinandoli a quelli configurati da artisti dirompenti come Picasso, Modigliani e Léger. Quasi un corrispettivo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.