closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

C’è del marcio (anche) nel football britannico

Londra. L’Inghilterra del calcio nella spazzatura. Lo sporco di un sistema di frode - a tutti gli effetti mafioso - in cui maramaldeggiava l’ormai ex ct dell'Inghilterra Sam Allardyce

Sam Allardyce

Sam Allardyce

«The Three Lions in the dirt», ovvero, «L’Inghilterra del calcio nella spazzatura», nello sporco di un sistema di frode - a tutti gli effetti mafioso - in cui l’ormai ex ct dell'Inghilterra Sam Allardyce, maramaldeggiava con disinvoltura. Londra, la «City of football», per eccellenza, ha reagito a capo chino, «umiliata», come l'aggettivo usato a caratteri cubitali dal Times per definire le proporzioni dello scandalo, scoperchiato dall’inchiesta in incognito dai giornalisti di un altro autorevole quotidiano d'Albione, The Telegraph, e che ha dimostrato come un ricettacolo di manager (che qui, per tradizione, significa essere allenatori e direttori sportivi al tempo stesso)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi