closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Castellucci e il mistero sanguinario

A teatro. Il regista e scenografo rielabora «Il primo omicidio» che Alessandro Scarlatti mise in musica nel 1707. Spettacolo imponente, brilla il lavoro di René Jacob con la B'Rock Orchestra

Una scena da «Il primo omicidio» di Scarlatti, regia di Romeo Castellucci

Una scena da «Il primo omicidio» di Scarlatti, regia di Romeo Castellucci

Arriverà anche in Italia (forse la stagione prossima), al Massimo di Palermo che ne è coproduttore con l’Opera Garnier di Parigi e la Staatsoper Unter den Linden (dove è in scena fino a domenica 17 novembre). Il primo omicidio è una importante realizzazione di teatro musicale elaborata e realizzata, assieme al musicologo barocco René Jacobs, da Romeo Castellucci, che ha trasformato in un imponente e inquietante spettacolo l’oratorio Caino, il primo omicidio che Alessandro Scarlatti mise in musica nel 1707 sul libretto di Antonio Ottoboni. Quella che era nata insomma come una creazione quasi di liturgia devozionale di puro ascolto,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.