closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Cassa integrazione o licenziamenti. Confindustria a cavallo

Lavoro. Già la proroga al 28 agosto era indigesta ai lavoratori e al sindacato che su questo si gioca un bel pezzo di credibilità, dopo l’endorsement, al buio, al governo

Carlo Bonomi

Carlo Bonomi

Qualche affidamento da parte di chi conta nel governo era probabilmente già stato dato alla Confindustria. E il dubbio su chi fosse in realtà l’ingannatore e chi l’ingannato era già sorto. Quanto è accaduto poi, con il correlato di dichiarazioni e commenti, lo dimostra. Orlando pare che abbia dovuto agitare la minaccia delle dimissioni. Poi non attuata non solo perché intrinsecamente debole, ma soprattutto perché non sarebbe stata sostenuta dal suo partito di cui è capodelegazione nel governo. Del resto il Pd era già pronto ad assorbire il colpo – a proposito di “resilienza” – e a dichiarare che la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi