closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Casaleggio: il parlamento ha i lustri contati

M5S. Il capo della piattaforma Rousseau profetizza la fine della delega e della democrazia indiretta. Il vice premier Di Maio non lo smentisce: di solito ci azzecca

Davide Casaleggio

Davide Casaleggio

«Il parlamento potrebbe chiudere domani, nessuno se ne accorgerebbe» diceva Beppe Grillo cinque anni fa, quando il Movimento 5 Stelle era all’opposizione e Gianroberto Casaleggio profetizzava che «il peso delle decisioni si sposterà sul cittadino togliendo la delega al parlamento, i tempi non si possono sapere ma è ineluttabile». Ieri il figlio di Gianroberto, Davide, erede dell’associazione Rousseau che tiene le redini del Movimento, ha dettagliato la previsione e offerto un orizzonte temporale: «Tra qualche lustro è possibile che il parlamento non sarà più necessario». Luigi Di Maio, vertice del Movimento nel governo o, come ha detto lui stesso, nel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.