closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Carenze diffuse su cure domiciliari e prevenzione

L'analisi sul federalismo sanitario. Alle disuguaglianze tra territori si è aggiunta la pandemia: se il rapporto tra anestesisti/letti in terapia intensiva era di 2,5, con il Covid è sceso a 1,9

Campagna di vaccinazione

Campagna di vaccinazione

Carenze diffuse nell’assistenza territoriale e domiciliare, coperture vaccinali a macchia di leopardo: è l’immagine del nostro servizio sanitario che emerge dall’ottavo report dell’Osservatorio civico sul federalismo in Sanità, presentato ieri da Cittadinanzattiva - Tribunale per i diritti del malato. «Il Covid ha portato alla luce l’inadeguatezza dell’assistenza territoriale in troppe zone - ha spiegato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva -. I servizi sanitari dovrebbero raggiunge le persone laddove sono, la prossimità rende possibile l’accesso facilitato e la prevenzione». Le coperture vaccinali variano da regione a ragione. Per morbillo, parotite e rosolia, nel 2019 si è raggiunta la soglia prescritta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi