closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Care madri, cari padri

Speciale Cnca - Lettere per un altro mondo. Abbiamo imparato che il cambiamento è una costante della storia del mondo. Siamo la generazione del «futuro che non c’è», ma non ci arrenderemo

Ci avete sempre raccontato bellissime favole per farci andare a dormire sereni; fin da quando nasciamo le vostre premure ci cullano e i vostri consigli ci formano. Ma quando il tempo delle favole finisce e il tempo del reale irrompe, non c’è più finzione che tenga. Ci avete cresciuti con affetto, ma di sicuro non l’avete fatto con lungimiranza, perché il mondo che ci state consegnando è pericolante e consumato: seppur all’apice di un progresso tecnico-scientifico inimmaginabile prima d’ora, è un mondo che sta toccando il fondo buio dell’indifferenza, inconsapevole delle proprie origini e delle connessioni profonde che collegano la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi