closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Carceri, le proposte di toghe, avvocati e sindacati

Coronavirus. Il Csm: misure governative «inadeguate». Sale a 18 il numero di detenuti colpiti da Covid-19, 200 in quarantena, due agenti morti

Detenuti sul tetto del carcere di San Vittore, Milano (9 marzo 2020)

Detenuti sul tetto del carcere di San Vittore, Milano (9 marzo 2020)

Mentre sale a diciotto il numero dei detenuti, in diversi istituti, colpiti da Covid-19, oltre 200 quelli in quarantena, e purtroppo si devono registrare due agenti penitenziari morti dall’inizio dell’epidemia e altri risultati positivi, ieri è tornata a salire la tensione nella Casa circondariale di Civitavecchia dove i reclusi della I Sezione - stando alla denuncia dei sindacati di polizia - sembra abbiano «tentato di sequestrare» un poliziotto. È dunque una situazione, quella delle carceri ancora talmente sovraffollate da rischiare di trasformarsi in una bomba virale, che peggiora di ora in ora, e che non può sopportare né attese né...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi