closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Caos a Tripoli, interviene l’esercito

Libia. Violenti scontri nella capitale, guerriglia nei giacimenti petroliferi

L’esercito libico ha deciso di intervenire per porre fine ai violenti scontri che da due giorni contrappongono gruppi armati a ovest di Tripoli, proprio mentre è in corso una guerra di posizione per il controllo dei giacimenti petroliferi (che preoccupa l’Eni). Sono almeno 6 i morti e 16 i feriti il bilancio di due giorni di scontri a Tripoli. I combattimenti hanno visto fronteggiarsi uomini della città di Zawia (a 50 km a ovest della capitale), vicini ai ribelli, e della tribù Warshfana, tradizionali sostenitori del regime di Muhammr Gheddafi, provenienti da Zahra (30 km a ovest di Tripoli). Secondo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi