closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cantone: «Corruzione, più burocrati che politici, ma nessuno ne parla»

Autorità anticorruzione. Dossier Anac 2016-2019. L’addio del presidente

Raffaele Cantone

Raffaele Cantone

Non soldi ma posti di lavoro; non più tanto e solo politici ma soprattutto burocrati. E dopo aver sentito sbraitare di carcere e manette a ogni comizio, ora non se ne parla neppure più. È la fotografia della corruzione attuale in Italia scattata nell’ultimo dossier presentato da Raffaele Cantone come presidente dell’Autorità anticorruzione. Nel concludere il suo mandato, cui ha rinunciato prima della scadenza naturale prevista per marzo 2020, il magistrato che dalla prossima settimana tornerà al suo lavoro, dislocato all’Ufficio del Massimario della Cassazione, ha snocciolato i dati dell’ultimo triennio. E lanciato un allarme: «La parola corruzione nell’ultimo periodo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.