closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Camusso: “Le promesse del governo sulla cig non ci rassicurano”

L'allarme cassa in deroga. La segretaria Cgil dopo le parole del ministro Poletti: "Secondo me manca più di un miliardo, e le regioni stanno già respingendo le richieste"

La segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso

La segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso

L’allarme sul mancato finanziamento della cig in deroga è sempre più rosso: adesso, ha spiegato ieri la segretaria della Cgil Susanna Camusso, ci sono regioni che respingono i piani di cassa integrazione, costringendo di fatto le imprese a licenziare. Le promesse del governo sulla cig «non ci rassicurano», ha detto la leader della Cgil al Gr1 Rai. «Innanzitutto perché – ha spiegato Camusso – andare alla legge di stabilità significa portare lavoratori che non hanno ancora ricevuto l’indennità a un anno di assenza, considerato che dobbiamo ancora chiudere il 2013». Insomma, non si può aspettare l’autunno ma si dovrebbe agire...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi