closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Calabria, lavoratore migrante pestato. Sei arresti

Badolato. La violenta aggressione ai danni di un lavoratore migrante si sarebbe consumata nel luglio dello scorso anno. Il migrante aveva osato chiedere di esser retribuito per le ultime giornate di lavoro prestate in un’azienda zootecnica

Prima di Riace venne Badolato. Ma la storia di accoglienza del piccolo borgo affacciato sullo Jonio, al limitare tra le province di Catanzaro e Reggio Calabria, stride con i contorni di una vicenda di truce violenza razzista, ambientata nelle stesse lande 25 anni dopo. «Bastardo negro ti ammazziamo», «ora prendo una pala e ti metto sotto terra». La violenta aggressione ai danni di un lavoratore migrante si sarebbe consumata nel luglio dello scorso anno. Il migrante aveva osato chiedere di esser retribuito per le ultime giornate di lavoro prestate in un’azienda zootecnica. E davanti a quella richiesta, la risposta erano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi