closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Calabria, lavoratore migrante pestato. Sei arresti

Badolato. La violenta aggressione ai danni di un lavoratore migrante si sarebbe consumata nel luglio dello scorso anno. Il migrante aveva osato chiedere di esser retribuito per le ultime giornate di lavoro prestate in un’azienda zootecnica

Prima di Riace venne Badolato. Ma la storia di accoglienza del piccolo borgo affacciato sullo Jonio, al limitare tra le province di Catanzaro e Reggio Calabria, stride con i contorni di una vicenda di truce violenza razzista, ambientata nelle stesse lande 25 anni dopo. «Bastardo negro ti ammazziamo», «ora prendo una pala e ti metto sotto terra». La violenta aggressione ai danni di un lavoratore migrante si sarebbe consumata nel luglio dello scorso anno. Il migrante aveva osato chiedere di esser retribuito per le ultime giornate di lavoro prestate in un’azienda zootecnica. E davanti a quella richiesta, la risposta erano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.