closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Caffé amaro a Ramallah

Il documentario. Anteprima a Torino per "Sada" di Akram Safadi: due fratelli ciechi vogliono sentirsi padroni del loro destino nella Palestina di oggi

La cecità è una condizione di fiducia forzata. Non c’è nessuna virtù ma solo necessità, nell’esporsi inerme allo sguardo e all’agire degli altri: nell’offrirsi, nel consegnarsi seppur mantenendo vigili i sensi residuali. Per quanto possa sembrare paradossale, per un cieco la fiducia è una faccenda di sopravvivenza, laddove normalmente avviene il contrario. Sigillandosi in difesa, arroccandosi nella più statistica delle strategie di conservazione, chi non vede morirebbe di inedia. Soprattutto se è costretto a guadagnarsi la vita. È quello che succede al protagonista di Sada, l’intenso film documentario del regista e fotografo palestinese Akram Safadi, appena presentato a Torino in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.