closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Buzzi: la corruzione? «Solo il 3 per cento»

Mafia Capitale. Il fondatore della 29 giugno ai giudici: Carminati «una brava persona. Faceva promozione». Per le cooperative in arrivo il commissariamento

Salvatore Buzzi

Salvatore Buzzi

Massimo Carminati «è una brava persona», uno che «con me si è sempre comportato bene»: parola di Salvatore Buzzi. Nella cooperativa 29 giugno il Nero, per Buzzi, c’era finito quasi per caso, un incontro casuale, appunto, tra due ex detenuti conosciutisi in galera una trentina d’anni prima. Se ne sarebbe andato presto, nel 2015. Era già pronta la sua cooperativa Cosma (che per gli inquirenti era invece una scatola vuota necessaria solo per giustificare gli introiti del fascista). Per la 29 Giugno, dice ancora Buzzi, il suddetto «Cecato» faceva soprattutto «attività di promozione»: di immigrati, poi, se ne occupava poco...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.