closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Bruxelles si difende, Parigi sotto il fuoco di fila

Vaccino in Europa. La commissaria europea alla Sanità: le difficoltà nella distribuzione delle dosi non dipendono dalle ordinazioni ma dalla produzione

Francia, Aeroporto di Roissy.

Francia, Aeroporto di Roissy.

La Commissione, preoccupata dalle critiche sulla strategia di acquisti dei vaccini che crescono nei vari paesi, in particolare in Germania, si difende. «Queste difficoltà per il momento non dipendono dal volume delle ordinazioni – afferma la commissaria alla Sanità, Stella Kyriakides – ma dall’insufficienza, su scala mondiale, delle capacità di produzione». E aggiunge: «Ci eravamo messi d’accordo di non mettere tutte le uova nello stesso paniere, se tutti i vaccini in sviluppo saranno approvati la Ue avrà più di 2 miliardi di dosi disponibili per 450 milioni di europei e i loro vicini. La situazione migliorerà poco per volta, siamo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.