closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ambientalista spagnolo torturato e ucciso

Brasile. Gonzalo Alonso Hernandez, che denunciava bracconieri e piromani, forse vittima della guerra dei boschi

«È stato un crimine ambientale». In questi termini il comandante Marco Alves, del commissariato di polizia di Rio Claro, ha parlato ieri della morte di Gonzalo Alonso Hernandez, un biologo spagnolo 49enne, che da 10 anni si trovava in Brasile per lottare contro la deforestazione e la caccia di frodo. Due cause per cui ora è stato ucciso con tre colpi di pistola alla testa e forse anche torturato. Biologo e presidente dell’Ong ecologista Instituto Terra, Alonso era arrivato a Rio de Janeiro per conto della multinazionale spagnola Telefonica, che l’aveva messo a capo di Vivo, la seconda compagnia di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.