closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Botte e sgomberi. L’inutile task force e l’emergenza casa

Milano. Duri scontri con la polizia al quartiere Lorenteggio per evitare lo sgombero di una donna con due figli. La Prefettura, in accordo con il governatore Maroni e con il sindaco Pisapia, annuncia altri duecento blitz per i prossimi giorni. Comincia così la guarra contro gli occupanti abusivi in una città dove ci sono ottomila appartamenti pubblici vuoti

A Milano, generalmente nel silenzio generale, è routine sbattere in mezzo alla strada cinque o sei famiglie alla settimana. Da anni. Ma adesso che se n'è accorto e ci marcia anche il Corriere della Sera il clima è cambiato. In peggio, anche se la sostanza del disagio abitativo è sempre la stessa: ci sono quasi 250 famiglie che dormono per strada, 8 mila appartamenti pubblici vuoti, 23 mila famiglie in graduatoria per un alloggio popolare e circa 5 mila occupanti «abusivi storici». Che non sono delinquenti: la maggioranza è in attesa di regolarizzazione, anche da più di un decennio, e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.