closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Bertrand Guyon, il pensiero che precede l’immaginazione

ManiFashion. I dubbi creativi tornano ad assalire i fashion designer. Che provano a rimettere in discussione il mondo della moda

Bertrand Guyon

Bertrand Guyon

È un buon segnale che i dubbi creativi tornino ad assalire i fashion designer. È il sintomo di quanto la moda si sia decisa a ripensare se stessa nella compatibilità con il mondo in cui vive. Il pensiero non riguarda solo le ispirazioni e le aspirazioni della moda, ma addirittura il ruolo e il significato stesso del mestiere dello stilista, come si chiamava la figura artistico/professionale fino a qualche decennio fa. Nominato da poco alla direzione creativa di Schiaparelli, Bertrand Guyon scende fin nel profondo del significato del suo lavoro e, addirittura, si interroga prima sulla sua stessa definizione. Visto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.